Benvenuto! Accedi o registrati.
News:
Pagine: [1] 2 3   Giù
  Stampa  
Autore Topic: radiazioni  (Letto 690 volte)
0 Utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 30.143



« il: 15 Dicembre 2016, 11:08:47 »

come sapete ho un paio di contatori geiger-muller e mi diverto a cercare cose radioattive


me ne sono portato uno a tenerife, che essendo una isola vulcanica, mi aspettavo avesse qualcosa di interessante ma non ho trovato nulla

allora mi sono rifatto misurando altre cose.

siccome devo fare delle cure dentali mi hanno fatto una radiografia panoramica della bocca, e una credo si chiami intraorale o giu di li, insomma quella dove si fotografa solo una zona

per la panoramica, siccome mi dovevo appendere a un trespolo, ho messo lo strumento in tasca. ho misurato circa 3800 count, cioe' eccitazioni del tubo. ovviamente vista la distanza e posizione dello strumento bisogna fare le debite proporzioni.

per la intraorale o come si chiama ho messo lo strumento sotto il mento, e ha rilevato pochissimi count, un centinaio probabilmente

poi al ritorno ho messo lo strumento acceso nel bagaglio a mano, che e' poi passato attraverso la macchina a raggi X dell'aeroporto. misurati 3500 count scarsi, decisamente una dose molto modesta

ma il dato piu' interessante lo ho visto in volo

a livello del mare la radiazione di fondo e' tra i 20 e i 40 count per minuto.
durante il volo, con quote probabilmente variabili e in salita man mano che il carburante diminuiva, sono arrivato a vedere 450 count al minuto, oltre 10  volte la radiazione di fondo a livello del mare, per un valore di 3 microsievert

il totale del volo di circa 4 ore e' stato di oltre 65000 count.

il fattore di conversione cpm - microsievert per il tubo usato, il SBM20 e' di circa 150, quindi l'esposizione totale di un volo similare e' di quasi 0,5 millisievert, e si tratta di una esposizione full body.

500 microsievert sono 50 millirem
tanto per mettere le cose in prospettiva, la massima dose ammissibile per una lavoratrice incinta in un reattore nucleare sono 500 millirem, cioe' come 10 voli basel-tenerife.

quanta radiazione assorbe un pilota commerciale? datemi una idea della quantita' di ore di volo/anno fatte ad alta quota e ve lo calcolo, o calcolatevelo voi, i dati sono qui.






Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
Flak
Super forumista
*****
Post: 10.203


« Risposta #1 il: 15 Dicembre 2016, 12:09:47 »

E' risaputo che durante il picco delle radiazioni a Fukushima, a Tokyo c'era una radioattività in eccesso inferiore a quella assorbita con un paio di voli Los Angeles-Tokyo, ai quali si erano sottoposti i giornalisti americani confluiti a Tokyo per parlare di allarme radiazioni in città.
Loggato

E Gesù rispose: Guai anche a voi, dottori della Legge, che caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito! Luca 11,46.
cicastol
Forumista pro
***
Post: 301


« Risposta #2 il: 15 Dicembre 2016, 12:30:13 »

Stai facendo solo una gran confusione, totale oserei,  se vuoi almeno approfondire un poco senza sparare numeri come con la CZ leggi un poco qui sui forum preposti , almeno una infarinatura sull'argomento potresti riceverla.....


http://radioactivity.forumcommunity.net/

http://www.radioactivityforum.it/forum/
Loggato
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 30.143



« Risposta #3 il: 15 Dicembre 2016, 12:54:59 »

probabile, ma sii piu' specifico e non mandarmi a un forum, secondo te ho i giorni di tempo libero per farlo Cheesy


Stai facendo solo una gran confusione, totale oserei,  se vuoi almeno approfondire un poco senza sparare numeri come con la CZ leggi un poco qui sui forum preposti , almeno una infarinatura sull'argomento potresti riceverla.....


http://radioactivity.forumcommunity.net/

http://www.radioactivityforum.it/forum/
Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
Mimmuzzo
Forumista licensed
*
Post: 50


There's simply no substitute for experience


« Risposta #4 il: 15 Dicembre 2016, 13:41:36 »

Per mia esperienza:

750 ore volo  all'anno in media.

Quante in crociera sopra i 27000 piedi?

Vi sono ovvie differenze  corto raggio , medio raggio o lungo.

Direi 400 solo corto raggio, 550 medio e 700 i lungoraggisti.

Ripeto valori medi.


Saluti

Davide

A disposizione anche PM per collaborare
Loggato

Davide
FB5 STARLIGHT- Aviosuperficie "Il Picchio"
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 30.143



« Risposta #5 il: 15 Dicembre 2016, 13:48:09 »

ok vediamo che dice cicastol sui miei svarioni in merito ed eventualmente correggiamo

comunque i valori in count e cpm sono quelli riportati



Per mia esperienza:

750 ore volo  all'anno in media.

Quante in crociera sopra i 27000 piedi?

Vi sono ovvie differenze  corto raggio , medio raggio o lungo.

Direi 400 solo corto raggio, 550 medio e 700 i lungoraggisti.

Ripeto valori medi.


Saluti

Davide

A disposizione anche PM per collaborare
Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
ivo
Super forumista
*****
Post: 2.243


« Risposta #6 il: 15 Dicembre 2016, 15:35:55 »

io per lavoro, ogni tanto ho a che fare con fonti radianti per strumenti di misura di Kr85 (Cobalto radioattivo), di 14,8 GBq, (giga Bequerell), beta ionizzante per decadimento naturale del nucleo (non da reazione a catena), sia beta+ che beta-, non lo so; onda elettromagnetica ad alta energia e da li penetrante il necessario, ma schermabile molto facilmente;
(contare con il Müller Geiger da un numero scalare, ma niente sul tipo di particella)
Loggato
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 30.143



« Risposta #7 il: 15 Dicembre 2016, 16:04:52 »

non ho capito una minkia ma se ti capita qualche sorgente radioattiva che non ti serve mandamela Cheesy

[/flash]
io per lavoro, ogni tanto ho a che fare con fonti radianti per strumenti di misura di Kr85 (Cobalto radioattivo), di 14,8 GBq, (giga Bequerell), beta ionizzante per decadimento naturale del nucleo (non da reazione a catena), sia beta+ che beta-, non lo so; onda elettromagnetica ad alta energia e da li penetrante il necessario, ma schermabile molto facilmente;
(contare con il Müller Geiger da un numero scalare, ma niente sul tipo di particella)
Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
cicastol
Forumista pro
***
Post: 301


« Risposta #8 il: 15 Dicembre 2016, 16:37:15 »

ok vediamo che dice cicastol sui miei svarioni in merito ed eventualmente correggiamo
Crono, tralasciando il fatto che un calcolo dosimetrico serio è roba di una complessità allucinante con una moltitudine di variabili impressionante, parlando di radiazione dovuta a raggi cosmici, come in questo caso, innanzitutto diciamo che non è fissa ma è variabile di per sé in funzione di altre variabili come l'altezza,l'attività solare, il luogo ecc.

Sempre tralasciando il fatto la risposta energetica della SBM20 non è lineare e senza contare gli impulsi propri del tubo e prendendo per buono i fattori di conversione un po' ad minchiam di questi tubi surplus  secondo i tuoi rilevamenti:

a livello del mare la radiazione di fondo e' tra i 20 e i 40 count per minuto.
durante il volo, con quote probabilmente variabili e in salita man mano che il carburante diminuiva, sono arrivato a vedere 450 count al minuto, oltre 10  volte la radiazione di fondo a livello del mare, per un valore di 3 microsievert

il totale del volo di circa 4 ore e' stato di oltre 65000 count.

il fattore di conversione cpm - microsievert per il tubo usato, il SBM20 e' di circa 150, quindi l'esposizione totale di un volo similare e' di quasi 0,5 millisievert, e si tratta di una esposizione full body.

500 microsievert sono 50 millirem
tanto per mettere le cose in prospettiva, la massima dose ammissibile per una lavoratrice incinta in un reattore nucleare sono 500 millirem, cioe' come 10 voli basel-tenerife.
Allora, il fattore di conversione da te usato di 0,00664 e riferito alla sensibilità dei gamma del Co60 (1,17MeV e 1,33MeV) del tuo tubo, qui avendo una mix di energie ho letto che si usa normalmente il fattore di 0,0057.
Se hai letto 450impulsi minuto di picco sono un RATEO di DOSE circa 2,6 uSv/h.
Su 4 ore hai contato 65000 impulsi equivalenti a una media di 270,8CPM che sono un RATEO di DOSE di circa 1,55 uSv/h  in 4 ore di volo sono quindi 6,2uSv di DOSE EQUIVALENTE  assorbita.
Il limite di dose equivalente  max da ICRP annuale è 20mSv per il personale di volo.
« Ultima modifica: 15 Dicembre 2016, 16:41:27 da cicastol » Loggato
cicastol
Forumista pro
***
Post: 301


« Risposta #9 il: 15 Dicembre 2016, 16:38:54 »

non ho capito una minkia CUT

[/flash]
io per lavoro, ogni tanto ho a che fare con fonti radianti per strumenti di misura di Kr85 (Cobalto radioattivo), di 14,8 GBq, (giga Bequerell), beta ionizzante per decadimento naturale del nucleo (non da reazione a catena), sia beta+ che beta-, non lo so; onda elettromagnetica ad alta energia e da li penetrante il necessario, ma schermabile molto facilmente;
(contare con il Müller Geiger da un numero scalare, ma niente sul tipo di particella)

+2 incomprensibile   

P.S. Kr85 è Krypton non Cobalto....
Loggato
ivo
Super forumista
*****
Post: 2.243


« Risposta #10 il: 15 Dicembre 2016, 17:28:14 »

è di base per uno scanner per misurare la presenza di acqua (dato che l'acqua ha un effetto moderante, più acqua c'è meno raggi arrivano dall'altra parte al rivelatore), serve per misurare in continuo senza contatto e ad alta velocità l'umidità in materiali sottilissimi di tipo film, distanza gap circa 10-20mm fra fonte e ricevitore, i valori tarati poi vengono espressi in percentuale, tale valore poi a sua vota diventa un input per diversi loop di controllo per altri macchinari;
Kr85, la sigla è giusta ma mi son sbagliato sulla fonte, i valori di intensità sono giusti, viene anche usato Cobalto 60 attivato (è un metodo più diffuso), il principiò funzionante è lo stesso;
Loggato
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 30.143



« Risposta #11 il: 15 Dicembre 2016, 17:29:59 »

i tuoi conti sono corretti, ho fatto casino con le conversioni.  

non concordo col tuo disfattismo riguardo i tubi surplus, ovviamente non saranno iperprecisi e calibrati ma per usi hobbistici vanno piu che bene.

in ogni caso, e' verissimo che i calcoli dosimetrici sono complessi, ma a me sembra interessante fare comparazioni tra per esempio una radiografia e un volo intercontinentale.

e alla fine siamo chiaramente in presenza di dosi minuscole e totalmente innocue

il top di radiazioni comunque continua ad arrivare dai quadri di mia suocera Cheesy






ok vediamo che dice cicastol sui miei svarioni in merito ed eventualmente correggiamo
Crono, tralasciando il fatto che un calcolo dosimetrico serio è roba di una complessità allucinante con una moltitudine di variabili impressionante, parlando di radiazione dovuta a raggi cosmici, come in questo caso, innanzitutto diciamo che non è fissa ma è variabile di per sé in funzione di altre variabili come l'altezza,l'attività solare, il luogo ecc.

Sempre tralasciando il fatto la risposta energetica della SBM20 non è lineare e senza contare gli impulsi propri del tubo e prendendo per buono i fattori di conversione un po' ad minchiam di questi tubi surplus  secondo i tuoi rilevamenti:

a livello del mare la radiazione di fondo e' tra i 20 e i 40 count per minuto.
durante il volo, con quote probabilmente variabili e in salita man mano che il carburante diminuiva, sono arrivato a vedere 450 count al minuto, oltre 10  volte la radiazione di fondo a livello del mare, per un valore di 3 microsievert

il totale del volo di circa 4 ore e' stato di oltre 65000 count.

il fattore di conversione cpm - microsievert per il tubo usato, il SBM20 e' di circa 150, quindi l'esposizione totale di un volo similare e' di quasi 0,5 millisievert, e si tratta di una esposizione full body.

500 microsievert sono 50 millirem
tanto per mettere le cose in prospettiva, la massima dose ammissibile per una lavoratrice incinta in un reattore nucleare sono 500 millirem, cioe' come 10 voli basel-tenerife.
Allora, il fattore di conversione da te usato di 0,00664 e riferito alla sensibilità dei gamma del Co60 (1,17MeV e 1,33MeV) del tuo tubo, qui avendo una mix di energie ho letto che si usa normalmente il fattore di 0,0057.
Se hai letto 450impulsi minuto di picco sono un RATEO di DOSE circa 2,6 uSv/h.
Su 4 ore hai contato 65000 impulsi equivalenti a una media di 270,8CPM che sono un RATEO di DOSE di circa 1,55 uSv/h  in 4 ore di volo sono quindi 6,2uSv di DOSE EQUIVALENTE  assorbita.
Il limite di dose equivalente  max da ICRP annuale è 20mSv per il personale di volo.

Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
cicastol
Forumista pro
***
Post: 301


« Risposta #12 il: 15 Dicembre 2016, 18:29:10 »

non concordo col tuo disfattismo riguardo i tubi surplus, ovviamente non saranno iperprecisi e calibrati ma per usi hobbistici vanno piu che bene.

in ogni caso, e' verissimo che i calcoli dosimetrici sono complessi, ma a me sembra interessante fare comparazioni tra per esempio una radiografia e un volo intercontinentale.
e alla fine siamo chiaramente in presenza di dosi minuscole e totalmente innocue
il top di radiazioni comunque continua ad arrivare dai quadri di mia suocera Cheesy

Comparazione tra la radiografia e il volo intercontinentale con la tua attrezzatura non puoi farla !  Cheesy per i fotoni a bassa energia ci vogliono le sonde LEG apposite o i tubi GM con finestra in mica, però non puoi fare dosimetria lo stesso.
Pensa che con solo UNA radiografia addominale ti becchi circa 1mSv di dose equivalente in solo 0,3 secondi di esposizione, ovvero 6 mesi di esposizione alle radiazioni naturali di media, 1mSv in 0,3s di esposizione sono un rateo di dose di circa 12Sv/h per avere una grandezza di quanto sparano le macchine a raggi X !!  Huh?

Stessa cosa per i quadri di tua suocera, di solito i coloranti a base di ossido di uranio, come suppongo sia il pigmento usato da tua suocera, emettono la maggior parte delle radiazioni sottoforma di elettroni (Beta) e la tua sonda non va bene per dosimetria beta, se un giorno passi da me e mi porti il quadro si può capire tramite spettroscopia gamma se l'ossido di uranio utilizzato è depleted (uranio impoverito dopo gli anni 40 ) oppure è naturale.


Opuscolo informativo carino e semplice:

http://www2.pv.infn.it/~montagn1/Trasp/Rad07-Dosimetria.pdf
« Ultima modifica: 15 Dicembre 2016, 18:31:08 da cicastol » Loggato
babbonatale
Super forumista
*****
Post: 2.487


Ride well, shoot straight, and speak the truth..


« Risposta #13 il: 15 Dicembre 2016, 18:43:48 »


ehm.... qualche noticina per i comuni mortali      no ?
Loggato

babbonatale-Milano-VDS Avanzato-ex PPL ex PPL(H)-CTSW "the Hangar Queen"
Flak
Super forumista
*****
Post: 10.203


« Risposta #14 il: 15 Dicembre 2016, 19:56:39 »

cicastol,
siccome mi sembra che ne mastichi ... approfitto.  Grin

Come lo vedi questo per uso hobbistico, cioè spannometrico ? :
https://www.amazon.it/GAMMA-SCOUT-Rechargeable-GAMMA-SCOUT%C2%AE-Ricaricabile-contatore/dp/B004H5Q0NA/ref=pd_sbs_60_3?_encoding=UTF8&psc=1&refRID=3F298CYMS9KTR4ZHS252

Oppure consigli suggerimenti (abbordabili) ? ... eventualmente anche testi consigliati per misurazioni "casalinghe".
Grazie in anticipo.

edit : cambiato link, scheda prodotto più completa.
« Ultima modifica: 15 Dicembre 2016, 20:25:21 da Flak » Loggato

E Gesù rispose: Guai anche a voi, dottori della Legge, che caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito! Luca 11,46.
Pagine: [1] 2 3   Su
  Stampa  
 
Vai a:  


Copyright 2008-2016 © VFRFlight.net | Cookies and privacy policy

Powered by SMF 1.1.9 | SMF © 2006-2009, Simple Machines LLC
XHTML | CSS | Aero79 design by Bloc