Benvenuto! Accedi o registrati.
News:
Pagine: 1 [2]   Giù
  Stampa  
Autore Topic: 2017 possibili proposte concrete per l'applicazione ESPANSIVA del DPR 133/2010 ?  (Letto 1359 volte)
0 Utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 30.143



« Risposta #15 il: 07 Gennaio 2017, 10:15:12 »

come non quotare

gli aeroporti che si fottano. le aviosup e i campi sono quello che rende possibile il volo in italia

anziche' fare omaggi e sacrifici umani a enac, enav e aeci, aiutate le aviosup e i campi

una volta che chiudono campi e aviosup, l'aereo ve lo potete appendere al collo.

aopa non andra' mai via da bresso. troppo comodo.
c'e' parcheggio, ristorante, niente sterrati pieni di buche che infangano la vernice del SUV, e perfino degli hangar con degli aerei dentro

non ci si puo' atterrare? un mero dettaglio.



...ci sono decine e decine di campi ospitali, pieni di gente cordiale e disponibile e un po' di aviosuperfici con piste belle lunghe...

Oggi mi sento chiacchierone quindi riprendo questo come spunto.

Secondo me le vostre battaglie, quelle diciamo dove forse avete qualche speranza, devono essere rivolte a preservare e salvare le aviosuperfici attive.

Fate di tutto per mantenere lo status quo, fate quello che potete per evitare legislazioni alla cazzo di cane riguardo rumore, antincendio e qualunque minchiata si possano mai inventare.

Scordatevi gli aeroporti, non ne valgono la pena in italia. Fanno schifo e non offrono nulla, al contrario degli States. Molto meglio cercare di tenere attivo il tessuto di campi volo minori.

Purtroppo però ho come la sensazione che il terreno stia scivolando da sotto i piedi anche lì. Occhi aperti

EDIT: poi magari qualcuno riesca a convincere Rinaldo che tenere sede a Bresso è una cazzata pazzesca, perché quando gliel'ho detto io mi ha detto che sono sempre il solito distruttivo. È un po come se la sede dell'ACI fosse nell'isola comacina
Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
Mariko
Super forumista
*****
Post: 14.610


Allenatore di Cachi


« Risposta #16 il: 07 Gennaio 2017, 11:50:27 »

Quella di portare la sede dell'associazione in un posto accessibile ai soci, a tutti i soci, dovrebbe essere una delle priorità del consiglio AOPA. Così, forse, si potrebbe avere partecipazione da parte degli iscritti, che potrebbero essere coinvolti in varie attività di aggregazione, siano esse formative che ludiche, che potrebbero portare ad un congruo aumento delle adesioni, della partecipazione e del sostegno all'associazione.
Beh, questa però è solo la mia opinione, non importa quanto condivisa. Io sosterrò AOPA anche quest'anno.
Loggato

Ciao
  Mariko


Mariko Bordogna - P92 Trestelle - Baialupo
CAT4R4TTA
Super forumista
*****
Post: 8.491



WWW
« Risposta #17 il: 07 Gennaio 2017, 12:15:30 »

Qua ci sono un paio di consiglieri o forse piu e nemmeno si degnano di proferire parola sull'argomento
Loggato

Everybody talks about the weather, but nobody does anything about it
Southampton (UK) - VDS avanzato, PPL ritardato JAA ed FAA. iChat: disimpli (AT) gmail.com Skype: cat4r4tta
Werner
Super forumista
*****
Post: 2.973


nonno STOL


« Risposta #18 il: 08 Gennaio 2017, 09:58:07 »

 Ozzano o Pavullo sembrano ideali per una sede sociale.
Accessibili a tutti, compresi parapendio, alianti e Citation.
Loggato

a NordEst di LIPB.
Mariko
Super forumista
*****
Post: 14.610


Allenatore di Cachi


« Risposta #19 il: 08 Gennaio 2017, 10:08:41 »

Ozzano o Pavullo sembrano ideali per una sede sociale.
Accessibili a tutti, compresi parapendio, alianti e Citation.
pavullo è aeroporto ed in quanto tale è impossibile andarci se non per AG e piloti avanzati su apparecchio avanzato.
Ho chiesto esplicitamente e ripetutamente, in occasione del raduno CAP, come potevo andarci legalmentecon un apparecchio non avanzato. Non mi hanno risposto nel merito.
Loggato

Ciao
  Mariko


Mariko Bordogna - P92 Trestelle - Baialupo
cicastol
Forumista pro
***
Post: 301


« Risposta #20 il: 08 Gennaio 2017, 14:07:12 »

aopa non andra' mai via da bresso. troppo comodo.
c'e' parcheggio, ristorante, niente sterrati pieni di buche che infangano la vernice del SUV, e perfino degli hangar con degli aerei dentro

non ci si puo' atterrare? un mero dettaglio.

tragica realtà !   Cry
Loggato
north
Forumista certified
**
Post: 108


« Risposta #21 il: 08 Gennaio 2017, 16:34:45 »

I personally agrre with Mariko!!!
la sede dell AOPA non puo' essere in una location che limita l accesso ad altri piloti o solo ad alcune macchine.
Una sede piu' "aperta o accessibile" sarebbe piu' democratica.
Sosterro' anch io per il primo anno AOPA Italia.... sperando che come tanti non si debba sempre andare all estero per sentirsi Aviatori....
Safe flight all
Loggato
paperavolante
Super forumista
*****
Post: 2.866



« Risposta #22 il: Ieri alle 10:09:50 »

Ciao a tutti,
  ho letto questo thread solo qualche giorno fa (quindi circa due settimane dopo il suo inizio, mentre Sandro si e' spazientito dopo meno di 48 ore) e "rispondo" solo ora (ovviamente a titolo personale, e' sempre un Forum, no...Huh?) anche perche' volevo raccogliere gli elementi giusti per rispondere senza fare riferimenti "a memoria" o peggio inesatti.

Innanzitutto sospetto che per "espansiva" si voleva intendere "estensiva" che ha un significato legale ben preciso.

Entrando nello specifico temo che per effetto dell' Art.6 comma 3 e dell'Art.9 comma 2 quello che si vorrebbe nel primo messaggio (in sostanza, permettere a chi ha la fonia e la radio con tanto di licenza di stazione di impegnare aeroporti non aperti al traffico commerciale) richiede -per mettersi al riparo da dubbi- la modifica del DPR133. Ed ecco che se uno scorre di un paio di thread indietro (triste notare come bastano due thread per scorrere di un anno nel passato) troverete questa:

http://www.vfrflight.net/index.php/topic,19324.0.html

in cui viene scritto chiaramente (ma lo riporto integralmente qui per i piu' pigri)...:

- Ai VDS "basici (NON quelli avanzati...) che hanno radio e transponder a bordo e con licenza di stazione radio e fonia si puo' operare sugli aeroporti NON aperti al traffico commerciale e chiedere l'attraversamento degli spazi controllati... (Art.10 comma 2). Notare che su questo la ns. richiesta era di richiedere la sola radio per interessare gli aeroporti minori. Inoltre in questo modo il vantaggio del VDS Avanzato si limita all'uso degli aeroporti aperti al traffico commerciale inseriti nella famosa lista ENAC...)

Notare che il posto e' datato 17 Febbraio 2016 ed era frutto di vari incontri interni ad AOPA (alcuni "itineranti" come all'AeroCLub di Modena e quelo di Cremona che ci hanno ospitato in diverse occasioni) e incontri con questo famoso "tavolo" auspicato iniziati prima dell'Ottobre 2015. Naturalmente (e su questo potrei quotare sia Sandro che Gianmarco) dovete leggere VS di Dicembre scorso per sapere alcuni -desolanti- interessanti retroscena, ma non si puo' dire che non ci si stia provando.

Aggiungerei, cosa che e' stata fatta notare in diverse occasioni, che il "syllabus" della fonia attuale in buona sostanza copre lo "scibile" del VDS/A e che quindi il criterio "fonia + licenza stazione per impegnare aeroporto non aperto al traffico commerciale" e aggiunta di Xpdr per attraversare spazi aerei controllati e' gia' stato messo sul tavolo (appunto da oltre un anno).

Per le quote si parlava (o si parla.... non lo so) di 5000ft (vai te a sapere se questa era una di quelle cose citate come "esche" nell'articolo di Rodolfo....).

Inoltre mi risulta che (Art.3 comma 2 del 133) il PIC dell'aeromobile e' sempre l'istruttore (anche durante il volo da solista) e che quindi se questo e' avanzato e il VDS e' avanzato si puo' fare in aeroporto anche il corso di VDS basico contrariamente a quanto sostenuto (tranne poi non potere dopo volare sullo stesso una volta ottenuto l'attestato) e mi pare anche che, ad es. a Pavullo facciano cosi' (ma questa e' una notizia che mi e' stata detta verbalmente, potrei sbagliarmi).

Infine, come scritto nel thread, tutto richiede tanto tempo, impegno, passione, etc.. e non e' detto che porti a successo, quindi scrivere in una riga nel Forum quello che si vorrebbe non e' certo garanzia di successo.

Comunque Rinaldo (Presidente AOPA) si e' gia' mosso sia per (ri)convincere il DG di AeCI a scrivere una lettera ad ENAV/ENAC per ribadire che il VDS/A deve essere trattato alla stregua del GAT (questione del VFR speciale) vedi:

http://www.vfrflight.net/index.php/topic,20232.0.html

sia per la storia (assurda) di Bresso...:

http://www.vfrflight.net/index.php/topic,20208.0.html

Se mi sono scordato qualche punto di rilievo fatemelo sapere.....   Ciao a tutti, Roberto
Loggato

Papera volante alias Roberto Ragazzoni
P92 Eaglet AvSup. S.Apollinare - Rovigo
Mariko
Super forumista
*****
Post: 14.610


Allenatore di Cachi


« Risposta #23 il: Ieri alle 10:28:17 »

Ciao Roberto,
bentornato!

E' possibile organizzare, magari in sede a Bresso, un incontro per aggiornare i soci AOPA su quello che si farà o si potrà fare nel 2017 come associazione?
E non parlo solo di iniziative di "rappresentanza sindacale". Sarei felice se ci fossero in programma anche attività di tipo conviviale: incontri, gite, seminari tecnici, ecc. senza concentrare tutti gli sforzi esclusivamente sull' AOPAMeeting 2017. Se non ci sono, se ne può magari discutere. Io ci sono.
Loggato

Ciao
  Mariko


Mariko Bordogna - P92 Trestelle - Baialupo
mardilo
Forumista pro
***
Post: 331



WWW
« Risposta #24 il: Ieri alle 13:08:41 »

Ciao a tutti,
  ho letto questo thread solo qualche giorno fa (quindi circa due settimane dopo il suo inizio, mentre Sandro si e' spazientito dopo meno di 48 ore) e "rispondo" solo ora (ovviamente a titolo personale, e' sempre un Forum, no...Huh?) anche perche' volevo raccogliere gli elementi giusti per rispondere senza fare riferimenti "a memoria" o peggio inesatti.

Innanzitutto sospetto che per "espansiva" si voleva intendere "estensiva" che ha un significato legale ben preciso.

Entrando nello specifico temo che per effetto dell' Art.6 comma 3 e dell'Art.9 comma 2 quello che si vorrebbe nel primo messaggio (in sostanza, permettere a chi ha la fonia e la radio con tanto di licenza di stazione di impegnare aeroporti non aperti al traffico commerciale) richiede -per mettersi al riparo da dubbi- la modifica del DPR133. Ed ecco che se uno scorre di un paio di thread indietro (triste notare come bastano due thread per scorrere di un anno nel passato) troverete questa:

http://www.vfrflight.net/index.php/topic,19324.0.html

in cui viene scritto chiaramente (ma lo riporto integralmente qui per i piu' pigri)...:

- Ai VDS "basici (NON quelli avanzati...) che hanno radio e transponder a bordo e con licenza di stazione radio e fonia si puo' operare sugli aeroporti NON aperti al traffico commerciale e chiedere l'attraversamento degli spazi controllati... (Art.10 comma 2). Notare che su questo la ns. richiesta era di richiedere la sola radio per interessare gli aeroporti minori. Inoltre in questo modo il vantaggio del VDS Avanzato si limita all'uso degli aeroporti aperti al traffico commerciale inseriti nella famosa lista ENAC...)

Notare che il posto e' datato 17 Febbraio 2016 ed era frutto di vari incontri interni ad AOPA (alcuni "itineranti" come all'AeroCLub di Modena e quelo di Cremona che ci hanno ospitato in diverse occasioni) e incontri con questo famoso "tavolo" auspicato iniziati prima dell'Ottobre 2015. Naturalmente (e su questo potrei quotare sia Sandro che Gianmarco) dovete leggere VS di Dicembre scorso per sapere alcuni -desolanti- interessanti retroscena, ma non si puo' dire che non ci si stia provando.

Aggiungerei, cosa che e' stata fatta notare in diverse occasioni, che il "syllabus" della fonia attuale in buona sostanza copre lo "scibile" del VDS/A e che quindi il criterio "fonia + licenza stazione per impegnare aeroporto non aperto al traffico commerciale" e aggiunta di Xpdr per attraversare spazi aerei controllati e' gia' stato messo sul tavolo (appunto da oltre un anno).

Per le quote si parlava (o si parla.... non lo so) di 5000ft (vai te a sapere se questa era una di quelle cose citate come "esche" nell'articolo di Rodolfo....).

Inoltre mi risulta che (Art.3 comma 2 del 133) il PIC dell'aeromobile e' sempre l'istruttore (anche durante il volo da solista) e che quindi se questo e' avanzato e il VDS e' avanzato si puo' fare in aeroporto anche il corso di VDS basico contrariamente a quanto sostenuto (tranne poi non potere dopo volare sullo stesso una volta ottenuto l'attestato) e mi pare anche che, ad es. a Pavullo facciano cosi' (ma questa e' una notizia che mi e' stata detta verbalmente, potrei sbagliarmi).

Infine, come scritto nel thread, tutto richiede tanto tempo, impegno, passione, etc.. e non e' detto che porti a successo, quindi scrivere in una riga nel Forum quello che si vorrebbe non e' certo garanzia di successo.

Comunque Rinaldo (Presidente AOPA) si e' gia' mosso sia per (ri)convincere il DG di AeCI a scrivere una lettera ad ENAV/ENAC per ribadire che il VDS/A deve essere trattato alla stregua del GAT (questione del VFR speciale) vedi:

http://www.vfrflight.net/index.php/topic,20232.0.html

sia per la storia (assurda) di Bresso...:

http://www.vfrflight.net/index.php/topic,20208.0.html

Se mi sono scordato qualche punto di rilievo fatemelo sapere.....   Ciao a tutti, Roberto


Ciao Roberto, ti sei scordato di precisare che il Presidente di AOPA Italia (e dovrei dire di seguito il Direttivo...ma lascio il beneficio del dubbio che non sia mai stato informato) si è preso e si prende il "lusso" di snobbare ed ignorare ogni concreta offerta di supporto ad Aopa. Quindi non è solo un problema di sede ma di tornare un attimo coi piedi per terra e valorizzare le risorse che ci sono in maniera fattiva e concreta!

Marco
Loggato

Marco Di Lorenzo
Scuola di Volo MDLFLY - LIBP
Pagine: 1 [2]   Su
  Stampa  
 
Vai a:  


Copyright 2008-2016 © VFRFlight.net | Cookies and privacy policy

Powered by SMF 1.1.9 | SMF © 2006-2009, Simple Machines LLC
XHTML | CSS | Aero79 design by Bloc