Benvenuto! Accedi o registrati.
News:
Pagine: [1]   Giù
  Stampa  
Autore Topic: VOLARE SICURI - Rapporto 2017 incidenti VDS gravi e/o mortali  (Letto 1087 volte)
0 Utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Cioppi zero
Super forumista
*****
Post: 502


« il: 04 Gennaio 2018, 00:46:37 »

Buongiorno a tutti, come è tradizione e con tanta tristezza nel cuore, VOLARE SICURI distribuisce l'elenco degli incidenti VDS gravi e/o con decessi avvenuti in Italia nel 2017. Lo trovate qui
https://www.facebook.com/volaresicuriideae/
La tristezza nasce non solo dalla perdita di tante persone che amavano il Volo come noi ma anche dal pensiero che molte di queste tragedie potevano essere evitate.
E' un attività che non ci gratifica ma che va fatta perché "Non esistono incidenti nuovi, ma solo nuovi incidenti" per dire che se è successo una volta può accadere di nuovo, magari a me  Shocked e "Imparare dagli errori degli altri" può salvarci la vita.
Ringraziamo il collega ed amico Eugenio Vecchione, pilota ed istruttore VDS, qualificato S.V. dall'A.M., per l'opera di raccolta delle informazioni.
Quest'attività è svolta a titolo completamente volontaristico e senza supporti. Le informazioni sono state ricavate unicamente da fonti di informazione pubbliche e sono pertanto passibili di “errori ed omissioni”… di certo involontari.
Ci scusiamo se involontariamente abbiamo affermato cose non esatte, o peggio, offeso qualcuno. Saremo grati a chiunque vorrà segnalarci errori e sviste e ringraziamo fin d'ora per questo supporto che va a beneficio di “Chi Vola per Passione” a cui “VOLARE SICURI appartiene ed è dedito. A titolo informativo in fondo all'elenco trovate un paragone IN ROSSO con i totali del 2016.
Voli emozionanti e sicuri a tutti !!
Loggato
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 32.736



« Risposta #1 il: 04 Gennaio 2018, 13:22:30 »

ho smesso di contare gli incidenti perche' mi sono reso conto che e' un esercizio abbastanza futile, il settore e' ormai maturo, il parco macchine molto stabile, i motivi degli incidenti molto simili e quasi sempre riconducibili a errori, sfiga, e al fatto che la gente vola per divertirsi e non per lavoro

tutti fanno errori, la sfiga ci vede benissimo e la gente che smette di divertirsi smette di volare.


gli incidenti sono poi troppo pochi per poter avere alcuna validita' statistica, e variabili come il meteo durante l'anno hanno effetti importanti

quello che vedo io a leggere gli incidenti e' che forse c'e' un aumento della attivita' di volo rispetto agli anni immediatamente precedenti, il che e' un segnale positivo

gli incidenti in un settore poco regolato, niente standardizzato, e di puro diporto sono inevitabili e contarli non serve a nulla

che gli incidenti siano evitabili e' una stuccevole ovvieta', ed e' falso.

gli incidenti sono inevitabili e avvengono in qualunque attivita' umana

in definitiva, l'unico modo sicuro per evitare gli incidenti di volo e' non volare. poi la gente si ammazza in moto, o in barca.

mischiare incidenti "gravi" e gli incidenti mortali e' inutile, fuorviante e ha il solo fine di mostrare che il volo e' pericoloso, e che ha bisogno di responsabili SV.


l'utilita' di questa lista di incidenti e' zero. non c'e'  nulla da imparare a leggerla, in quanto non contiene alcuna informazione utile.


la SV di un settore come il VDS si riassume cosi':
non fate cazzate figlioli, e se le fate, sappiate che le cazzate, in aereo, si pagano per contanti, subito.


Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
fabio51
Super forumista
*****
Post: 502



« Risposta #2 il: 07 Gennaio 2018, 16:33:59 »

la SV di un settore come il VDS si riassume cosi':
non fate cazzate figlioli, e se le fate, sappiate che le cazzate, in aereo, si pagano per contanti, subito.

Concordo pienamente ! E bravo Crono!
« Ultima modifica: 07 Gennaio 2018, 18:08:44 da Fewwy » Loggato

Fabio Doriguzzi, campo di volo Albatros di Spresiano ( Treviso) felice ex volatore con il suo  Firefox 503, ora con l'Eurofly Flash light 912
Ossivola
Forumista newbie

Post: 22



« Risposta #3 il: 08 Gennaio 2018, 14:51:39 »

... e bravo si, Crono. Quoto al 1000% quanto da te scritto.

Buon anno a tutti
Oscar
« Ultima modifica: 08 Gennaio 2018, 17:56:54 da Ossivola » Loggato
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 32.736



« Risposta #4 il: 08 Gennaio 2018, 15:00:20 »

cerchiamo di non scadere
Carlo Landi fa queste cose per passione, possiamo dissentire in parte o totalmente ma senza attacchi personali




... e bravo si, Crono. Quoto al 1000% quanto da te scritto.
Per favore Cioppi la retorica " Tanta tristezza nel cuore "  riservala per riassumere la tua vita privata.
Buon anno a tutti
Oscar
Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
Ossivola
Forumista newbie

Post: 22



« Risposta #5 il: 08 Gennaio 2018, 17:08:52 »

Crono, lo sai benissimo.

 Quando questi "esperti, amanti del volo....." scrivono  "...... molte di queste tragedie potevano essere evitate", alla domanda come? l'immediata risposta è; ulteriori corsi, ulteriore brevetti, ulteriori restrizioni, timbri, bolli, ulteriore, SOLO, burocrazia.   

Fai queste cose per passione ? Bene riporti i dati e non fai commenti, punto !

Quando inizi ad esprimere giudizi, non è più per passione ma per mettersi in cattedra.... ti dico IO come fare..... e personalmente di questi "maestri di vita" ne ho piene le tasche.

Senza rancore Carlo
Saluti
Oscar
Loggato
ClaF
Admin
Super forumista
*
Post: 19.103


coltivatore di VFR-qualcosa


WWW
« Risposta #6 il: 08 Gennaio 2018, 17:36:57 »

Oscar, Carlo Landi è quanto di più lontano esista dalla figura che hai delineato.
Ti invito a editare il tuo post dove fai uno sgarbato riferimento, del tutto fuori luogo, alla "vita privata", per il motivo già esposto da Crono.
Qui tutti se le danno di santa ragione, ma sul personale no.

Per il resto, anche io quoto GM.
Loggato

ClaF™
"(volare) rimane per me sempre ancora un grande mistero, una passione, un qualcosa di infantile e di irreale." – F. Giaculli
Flak
Super forumista
*****
Post: 11.427


« Risposta #7 il: 08 Gennaio 2018, 18:02:33 »

Citazione
la SV di un settore come il VDS si riassume cosi':
non fate cazzate figlioli, e se le fate, sappiate che le cazzate, in aereo, si pagano per contanti, subito.
Sappiamo, o possiamo supporre con discreta certezza, che buona parte della SV si riassume così perché ne abbiamo parlato molto, di incidenti e di liste di incidenti. E sappiamo distinguere, bene o male, a quale categoria appartiene una cazzata e quale pericolosità si porta dietro perché se ne è parlato e scritto.
Le liste servono a questo.

Loggato

E Gesù rispose: Guai anche a voi, dottori della Legge, che caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito! Luca 11,46.
OOAVA
Super forumista
*****
Post: 5.184


« Risposta #8 il: 08 Gennaio 2018, 19:21:08 »

la frase  "poteva essere evitato"  non significa  auspicare nuove restrizioni norme etc etc mas semplicemente che una parte cospicua degli incidenti sono
palesemente pilot error o  mancanza di adeguata airmanship  , in altre parole nella stessa circostanza un pilota più preparato avrebbe potuto evitare l incidente.
 in questo senso la frase puo`essere ragionevolmente  accettata.

quando invece, dopo un terremoto  di grado 10 della scala mercalli  o uno tsunami  distrugge interi paesi e viene fuori il solito giornalista da scoop a dire che "poteva essere evitato"  in quel caso si tratta di una  colossale cazzata.   

Loggato
raptor
Forumista licensed
*
Post: 42


« Risposta #9 il: 08 Gennaio 2018, 19:34:53 »

Buongiorno a tutti, come è tradizione e con tanta tristezza nel cuore, VOLARE SICURI distribuisce l'elenco degli incidenti VDS gravi e/o con decessi avvenuti in Italia nel 2017. Lo trovate qui
https://www.facebook.com/volaresicuriideae/
La tristezza nasce non solo dalla perdita di tante persone che amavano il Volo come noi ma anche dal pensiero che molte di queste tragedie potevano essere evitate.
E' un attività che non ci gratifica ma che va fatta perché "Non esistono incidenti nuovi, ma solo nuovi incidenti" per dire che se è successo una volta può accadere di nuovo, magari a me  Shocked e "Imparare dagli errori degli altri" può salvarci la vita.
Ringraziamo il collega ed amico Eugenio Vecchione, pilota ed istruttore VDS, qualificato S.V. dall'A.M., per l'opera di raccolta delle informazioni.
Quest'attività è svolta a titolo completamente volontaristico e senza supporti. Le informazioni sono state ricavate unicamente da fonti di informazione pubbliche e sono pertanto passibili di “errori ed omissioni”… di certo involontari.
Ci scusiamo se involontariamente abbiamo affermato cose non esatte, o peggio, offeso qualcuno. Saremo grati a chiunque vorrà segnalarci errori e sviste e ringraziamo fin d'ora per questo supporto che va a beneficio di “Chi Vola per Passione” a cui “VOLARE SICURI appartiene ed è dedito. A titolo informativo in fondo all'elenco trovate un paragone IN ROSSO con i totali del 2016.
Voli emozionanti e sicuri a tutti !!

Anzitutto grazie per il lavoro, penso che l'enorme lavoro dietro all'associazione "sicurezza volo" meriti profondi applausi.

Talvolta mi capita di vedere su youtube, a tempo perso, qualche video di AOPA US e ancora ricordo di un video sulla sicurezza volo in cui si raccomandava di dedicare una profonda attenzione all'ambiente circostante al di sotto dei 2000 ft (o 2500 non ricordo bene) AGL che per loro corrisponde alle fasi decolli-atterraggi.

Poi ripenso che in Italia siamo obbligati a non superare i 350m dal suolo e mi domando a cosa servano tutte queste chiacchere sulla sicurezza quando non vediamo la trave nell'occhio.
Loggato
Arturo (sesterzio)
Super forumista
*****
Post: 3.176


« Risposta #10 il: 12 Gennaio 2018, 20:21:27 »

Il report di Carlo è sicuramente un utile spunto di riflessione.

Certo, molti incidenti avrebbero potuto essere evitati SE ... e ovviamente questo SE è grande come una casa.
In generale, quello che si percepisce come il punto chiave è che l'incidente si sarebbe potuto evitare "se il pilota avesse svolto meglio il suo compito ovvero far volare l'aereo".
Il mio personale punto di vista è che se si volesse veramente fare qualche cosa basterebbe "obbligare" ( da sostituire a piacimento con "facilitare", "agevolare", "spingere", ....) i piloti a volare di più.
Più si vola e più si mantiene quella confidenza con l'aereo che cpoi ci sarà utile in caso di problemi.
Un pilota con un milione di ore di volo, magari su di un liner,  ma arrugginito su quello specifico aereo / ambiente è un pilota che ha più possibilità di avere problemi.

Quindi quello che NON auspico è che da una qualsiasi rilevazione di incidenti si pensi di stendere una nuova serie di regole pensando di salvare delle vite umane perché non è così.
Ogni singola regola aggiunta andrà a pesare sul pilota disincentivandolo a volare ed ottenendo così l'effetto contrario a quello desiderato.

Ciò premesso, ritengo invece particolarmente utile condividere gli inconvenienti, anche quelli che poi non hanno causato nessun disastro perché come ha già detto qualcuno: impara dagli errori degli altri visto che non avrai mai il tempo di farli tutti in prima persona".

Personalmente su in Cessna 152 ho spostato il sedile e non ho controllato che il blocco fosse ben incastrato.
In decollo il sedile è partito all'indietro fino a fine corsa e ... io non  mi son ammazzato grazie a 2 diversi fattori:
1- avevo letto di un incidente identico in cui erano morte 4 persone e ho subito tolto le mani dal volantino
2- avevo trimmato correttamente l'aereo per il decollo che è proseguito regolarmente
ho quindi avuto il tempo di stabilizzare la salita con il trim e di riemergere dagli inferi riportando il sedile nella giusta posizione.
Il tutto si è risolto in un "non evento" grazie al fatto che avendolo letto non mi ha colto completamente di sorpresa.
POI ho saputo che esiste un bollettino e una modifica ed io ho preso l'abitudine di dare delle belle spinte avanti e indietro al sedile per essere sicuro che stia fermo.

Scusate la lunghezza ma solo per ribadire che a mio modesto parere la conoscenza è fondamentale per la sicurezza, ulteriori restrizioni, esami, fogli, burocrazia NO.

Saluti Arturo
« Ultima modifica: 12 Gennaio 2018, 20:25:45 da Arturo (sesterzio) » Loggato

AeCI-Siena LIQS (+ LIMW, KTPF)  AOPA 4184
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 32.736



« Risposta #11 il: 12 Gennaio 2018, 20:52:05 »

"un pilota più preparato avrebbe potuto evitare l incidente."

sono piene le statistiche di piloti preparati che si son ritrovati a temperatura ambiente

la storia dei piloti preparati e' retorica. e le statistiche a dire il vero mostrano l'esatto opposto: i piloti poco preparati tendono a vivere a lungo

forse perche', in virtu' del loro non essere preparati,  evitano di fare cazzate, o evitano di fare cose che si sa sono pericolose?


la frase  "poteva essere evitato"  non significa  auspicare nuove restrizioni norme etc etc mas semplicemente che una parte cospicua degli incidenti sono
palesemente pilot error o  mancanza di adeguata airmanship  , in altre parole nella stessa circostanza un pilota più preparato avrebbe potuto evitare l incidente.
 in questo senso la frase puo`essere ragionevolmente  accettata.

quando invece, dopo un terremoto  di grado 10 della scala mercalli  o uno tsunami  distrugge interi paesi e viene fuori il solito giornalista da scoop a dire che "poteva essere evitato"  in quel caso si tratta di una  colossale cazzata.   


Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 32.736



« Risposta #12 il: 12 Gennaio 2018, 20:58:07 »

sai quanta gente si e' ammazzata per via di quel bel sistema? anche 4 ex colleghi si erano ammazzati cosi qui in svizzera

il fatto e' che inspiegabilmente in aviazione anziche' correggere macroscopici e letali difetti come quello, si aggiunge una riga alla check list

come e' che in auto, avendo guidato dozzine di modelli diversi alcuni dei quali dei catorci impresentabili per un totale di ore che sara' 1000 volte le mie ore di volo, una cosa del genere non mi e' mai successa?

questo e' il vero prpoblema della aviazione. ma nessuno ne parla.


Il report di Carlo è sicuramente un utile spunto di riflessione.

Certo, molti incidenti avrebbero potuto essere evitati SE ... e ovviamente questo SE è grande come una casa.
In generale, quello che si percepisce come il punto chiave è che l'incidente si sarebbe potuto evitare "se il pilota avesse svolto meglio il suo compito ovvero far volare l'aereo".
Il mio personale punto di vista è che se si volesse veramente fare qualche cosa basterebbe "obbligare" ( da sostituire a piacimento con "facilitare", "agevolare", "spingere", ....) i piloti a volare di più.
Più si vola e più si mantiene quella confidenza con l'aereo che cpoi ci sarà utile in caso di problemi.
Un pilota con un milione di ore di volo, magari su di un liner,  ma arrugginito su quello specifico aereo / ambiente è un pilota che ha più possibilità di avere problemi.

Quindi quello che NON auspico è che da una qualsiasi rilevazione di incidenti si pensi di stendere una nuova serie di regole pensando di salvare delle vite umane perché non è così.
Ogni singola regola aggiunta andrà a pesare sul pilota disincentivandolo a volare ed ottenendo così l'effetto contrario a quello desiderato.

Ciò premesso, ritengo invece particolarmente utile condividere gli inconvenienti, anche quelli che poi non hanno causato nessun disastro perché come ha già detto qualcuno: impara dagli errori degli altri visto che non avrai mai il tempo di farli tutti in prima persona".

Personalmente su in Cessna 152 ho spostato il sedile e non ho controllato che il blocco fosse ben incastrato.
In decollo il sedile è partito all'indietro fino a fine corsa e ... io non  mi son ammazzato grazie a 2 diversi fattori:
1- avevo letto di un incidente identico in cui erano morte 4 persone e ho subito tolto le mani dal volantino
2- avevo trimmato correttamente l'aereo per il decollo che è proseguito regolarmente
ho quindi avuto il tempo di stabilizzare la salita con il trim e di riemergere dagli inferi riportando il sedile nella giusta posizione.
Il tutto si è risolto in un "non evento" grazie al fatto che avendolo letto non mi ha colto completamente di sorpresa.
POI ho saputo che esiste un bollettino e una modifica ed io ho preso l'abitudine di dare delle belle spinte avanti e indietro al sedile per essere sicuro che stia fermo.

Scusate la lunghezza ma solo per ribadire che a mio modesto parere la conoscenza è fondamentale per la sicurezza, ulteriori restrizioni, esami, fogli, burocrazia NO.

Saluti Arturo
Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
luigi_wilmo
Admin
Super forumista
*
Post: 7.714



« Risposta #13 il: 12 Gennaio 2018, 23:23:05 »

Piu' posti dove atterrare, quindi piu' alternati, piu' possibilita' di fare benzina, piu' possibilita' di fermarsi, e' sicurezza.

Nessun ente pubblico, incluso Aeci, ha mai aiutato (e non intendo soldi, intendo difesa per la chiusura, agevolazione in termini burocratici) le aviosuperfici, sempre lavori immani fatti da singoli eroi.

Giusto che non va attaccato Landi sul personale, e' vero anche che come DG Aeci, Landi non ha fatto nulla in tale direzione.

E neppure in alcuna direzione di sburocratizzazione o reale cambiamento, quindi lo giudico su questo.

Loggato

Luigi Franceschetti, finalmente sempre a Brescia.
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 32.736



« Risposta #14 il: 13 Gennaio 2018, 09:48:01 »

quoto totalmente



"E neppure in alcuna direzione di sburocratizzazione o reale cambiamento"

forse ha provato ed e' per quello che e' durato poco Cheesy

le burocrazie vivono di burocrazia. impossibile riformarle, da dentro come fa fuori

l'unica e' ignorarle, se possibile.

Piu' posti dove atterrare, quindi piu' alternati, piu' possibilita' di fare benzina, piu' possibilita' di fermarsi, e' sicurezza.

Nessun ente pubblico, incluso Aeci, ha mai aiutato (e non intendo soldi, intendo difesa per la chiusura, agevolazione in termini burocratici) le aviosuperfici, sempre lavori immani fatti da singoli eroi.

Giusto che non va attaccato Landi sul personale, e' vero anche che come DG Aeci, Landi non ha fatto nulla in tale direzione.

E neppure in alcuna direzione di sburocratizzazione o reale cambiamento, quindi lo giudico su questo.


Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
Pagine: [1]   Su
  Stampa  
 
Vai a:  


Copyright 2008-2016 © VFRFlight.net | Cookies and privacy policy

Powered by SMF 1.1.9 | SMF © 2006-2009, Simple Machines LLC
XHTML | CSS | Aero79 design by Bloc