Benvenuto! Accedi o registrati.
News:
Pagine: [1] 2 3   Giù
  Stampa  
Autore Topic: il PIL  (Letto 2698 volte)
0 Utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
CAT4R4TTA
Super forumista
*****
Post: 8.539



WWW
« il: 23 Febbraio 2010, 16:42:42 »

Resta il fatto che una volta tanto che avevamo una legge più vantaggiosa e che favoriva il ricambio...sbòng...

Finiranno come quei cazzoni dei medici che vanno in pensione a 75 anni...
« Ultima modifica: 24 Febbraio 2010, 16:07:44 da Marculì » Loggato

Everybody talks about the weather, but nobody does anything about it
Southampton (UK) - VDS avanzato, PPL ritardato JAA ed FAA. iChat: disimpli (AT) gmail.com Skype: cat4r4tta
MarcuLee
Buona camicia (di forza) a tutti!
Admin
Super forumista
*
Post: 12.211


WWW
« Risposta #1 il: 23 Febbraio 2010, 16:45:06 »

Resta il fatto che una volta tanto che avevamo una legge più vantaggiosa e che favoriva il ricambio...sbòng...

Finiranno come quei cazzoni dei medici che vanno in pensione a 75 anni...

per non parlare degli oculisti che nascono pensionati!  Cheesy Cheesy Cheesy Cheesy Cheesy
(oggi Sandro mi sa che ti tocca...) Grin
Loggato

Marco Alberti - vfrflight.net vfrmagazine.net vfrcampus.net
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 32.736



« Risposta #2 il: 23 Febbraio 2010, 16:49:30 »

scusa, ma che cavolo significa? che per assumere un pilota giovane devi mettere quello vecchio a carico dello stato? i posti di lavoro non si "creano" licenziando o fucilando la gente, o mettendoli a carico degli altri. si creano generando ricchezza e domanda di mercato.

io eliminerei proprio l'eta' pensionabile. uno va in pensione quando vuole, e se puo', non quando un burocrate ha deciso.



Resta il fatto che una volta tanto che avevamo una legge più vantaggiosa e che favoriva il ricambio...sbòng...

Finiranno come quei cazzoni dei medici che vanno in pensione a 75 anni...
Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
giorgio
Ospite
« Risposta #3 il: 23 Febbraio 2010, 16:52:41 »

Finiranno come quei cazzoni dei medici che vanno in pensione a 75 anni...

sei informato male. I dirigenti medici ospedalieri vanno in pensione a 65. I marchettari della medicina invece in genere continuano a lavorare fino all'ultimo respiro
Loggato
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 32.736



« Risposta #4 il: 23 Febbraio 2010, 17:05:39 »

e fanno bene. il PIL non si incrementa mandando in pensione la gente ma facendola lavorare piu' a lungo.

e i "ggiovani" il lavoro se lo devono creare, non lo devono prendere per decreto a qualcun'altro solo perche' ha i capelli bianchi.



Finiranno come quei cazzoni dei medici che vanno in pensione a 75 anni...

sei informato male. I dirigenti medici ospedalieri vanno in pensione a 65. I marchettari della medicina invece in genere continuano a lavorare fino all'ultimo respiro
Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
giorgio
Ospite
« Risposta #5 il: 23 Febbraio 2010, 17:11:32 »

e fanno bene. il PIL non si incrementa mandando in pensione la gente ma facendola lavorare piu' a lungo.

il PIL aumenta anche se domani  sfasci il tuo aeroplano o ti rompi una gamba. Sarebbe ora di smettere di considerare il PIL un indicatore della qualità della vita perchè è ben noto che non lo è
Loggato
MarcuLee
Buona camicia (di forza) a tutti!
Admin
Super forumista
*
Post: 12.211


WWW
« Risposta #6 il: 23 Febbraio 2010, 17:17:43 »

il PIL aumenta anche se domani  sfasci il tuo aeroplano o ti rompi una gamba. Sarebbe ora di smettere di considerare il PIL un indicatore della qualità della vita perchè è ben noto che non lo è

[OT] Beh Giorgio, io non entro nel merito della medicina perchè non è il mio lavoro, ma l'economia insomma...
Il PIL è il principale indicatore del benessere di un Paese (non l'unico). Per fartela breve una Nazione (tutta la Nazione) è come un'azienda e per "guadagnare" deve produrre e vendere (nel caso della nazione le vendite sono le esportazioni). Di fatto oggi l'Italia è come un'azienda in cui i dipendenti si scambiano le cose tra di loro ma non esce niente (moooolto semplificata la cosa) e ogni scambio comporta una perdita di reddito dal cittadino allo Stato. Si tratta solo di redistribuizione del capitale dal popolo allo Stato.
In più, il famoso mercato del "nero", che tutti ci sputano sopra ma ha salvato le chiappe all'Italia per anni, sta finendo tutto in mano alle badanti moldave e ai cottimisti rumeni che spediscono tutto alla famiglia. Questo, che lo si vuol vedere o no, è un'altra uscita di reddito per gli italiani.
Mi piace l'economia perchè è pura e matematica: non si scappa. Poi ci sono i politicizzanti che se la giocano come vogliono, ma l'economia ha le sue regole e se non le si rispetta si chiude...[/OT]
« Ultima modifica: 23 Febbraio 2010, 18:22:29 da Marculì » Loggato

Marco Alberti - vfrflight.net vfrmagazine.net vfrcampus.net
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 32.736



« Risposta #7 il: 23 Febbraio 2010, 17:35:35 »

il PIL e' matematica, anche se non perfetta, la "qualita' della vita" e' fuffa.

amenoche non vuoi sostenere che e' meglio trovare una amante bionda che 1000 euro di aumento di stipendio.

bisogna mettersi in testa una cosa molto semplice: il benessere  di una nazione equivale alla somma di quello che viene prodotto. se  per dare lavoro a tizio devo mandare in pensione caio  la produzione non aumenta. hai solo spostato una bocca produttiva. non solo, siccome il giovane guadagna in genere meno, il PIL, e quindi il benessere nazionale, cala.

una certa dottrina socialisteggiante vorrebbe sostituire il PIL, che per quanto imperfetto (e ce ne sarebbe tanto da dire) misura la produzione, con un "coefficiente di felicita'", che sinceramente non vuol dire una bella mazza, e serve a camuffare i massicci cali di produzione generati dal socialismo, cercando di dimostrare che anche se la gente possiede di meno, e' piu' felice.

il che e' francamente ridicolo.




e fanno bene. il PIL non si incrementa mandando in pensione la gente ma facendola lavorare piu' a lungo.

il PIL aumenta anche se domani  sfasci il tuo aeroplano o ti rompi una gamba. Sarebbe ora di smettere di considerare il PIL un indicatore della qualità della vita perchè è ben noto che non lo è
Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
giorgio
Ospite
« Risposta #8 il: 23 Febbraio 2010, 18:03:46 »


una certa dottrina socialisteggiante vorrebbe sostituire il PIL, che per quanto imperfetto (e ce ne sarebbe tanto da dire) misura la produzione, con un "coefficiente di felicita'", che sinceramente non vuol dire una bella mazza, e serve a camuffare i massicci cali di produzione generati dal socialismo, cercando di dimostrare che anche se la gente possiede di meno, e' piu' felice.

il che e' francamente ridicolo.


quindi domani tu sfasci l'aereo, il PIL aumenta e di conseguenza sei contento, no?
Loggato
abezzi
Moderatore
Super forumista
*
Post: 10.355



« Risposta #9 il: 23 Febbraio 2010, 18:14:49 »

Piantatela con questo PIL...l'argomento del thread e' tutt'altro, se volete apritene uno nuovo, spazio ne abbiamo!   Angry Cheesy Cheesy Cheesy
Loggato

Aldo Bezzicheri
South of the Equator
Mack Air
"Il pessimista si lamenta del vento, l'ottimista aspetta che cambi, il realista orienta le vele"
bebix
Super forumista
*****
Post: 4.760



« Risposta #10 il: 23 Febbraio 2010, 23:31:28 »

Finiranno come quei cazzoni dei medici che vanno in pensione a 75 anni...

sei informato male. I dirigenti medici ospedalieri vanno in pensione a 65. I marchettari della medicina invece in genere continuano a lavorare fino all'ultimo respiro
Anche meno: io, se le cose non cambiano ancora, spero di andare in pensione nel 2016 a 60 anni.
Loggato

Alberto Rametta, P92 E - Aeroclub Pisa LIAT - Campo Volo Puntata
Arturo (sesterzio)
Super forumista
*****
Post: 3.176


« Risposta #11 il: 24 Febbraio 2010, 00:22:04 »

IO questo problema l'ho risolto da poco, ma comunque risolto!
Loggato

AeCI-Siena LIQS (+ LIMW, KTPF)  AOPA 4184
Crono
Ragazzaccio
Super forumista
*****
Post: 32.736



« Risposta #12 il: 24 Febbraio 2010, 01:42:25 »

se io domani sfascio l'aereo sono cazzi miei e il PIL rimane invariato.

se invece tu mandi una persona valida in pensione per fare posto a qualche tuo amico, il PIL aumenta, ma a spese del contribuente che se permetti ha tutto il diritto di lamentarsi.

sarebbe ora di rendersi conto che i soldi lo stato non li coltiva, li preleva forzatamente dalle tasche di qualcuno. il PIL si aumenta producendo, non tassando la gente a morte.


una certa dottrina socialisteggiante vorrebbe sostituire il PIL, che per quanto imperfetto (e ce ne sarebbe tanto da dire) misura la produzione, con un "coefficiente di felicita'", che sinceramente non vuol dire una bella mazza, e serve a camuffare i massicci cali di produzione generati dal socialismo, cercando di dimostrare che anche se la gente possiede di meno, e' piu' felice.

il che e' francamente ridicolo.


quindi domani tu sfasci l'aereo, il PIL aumenta e di conseguenza sei contento, no?
Loggato

We use 43 muscles to frown, 17 to smile, and 2 to pull a trigger. I'm lazy and I'm tired of smiling.
CAT4R4TTA
Super forumista
*****
Post: 8.539



WWW
« Risposta #13 il: 24 Febbraio 2010, 08:27:41 »

sei informato male. I dirigenti medici ospedalieri vanno in pensione a 65. I marchettari della medicina invece in genere continuano a lavorare fino all'ultimo respiro

...forse ferquenti poco gli ambienti universitari...
Loggato

Everybody talks about the weather, but nobody does anything about it
Southampton (UK) - VDS avanzato, PPL ritardato JAA ed FAA. iChat: disimpli (AT) gmail.com Skype: cat4r4tta
giorgio
Ospite
« Risposta #14 il: 24 Febbraio 2010, 08:42:03 »

sei informato male. I dirigenti medici ospedalieri vanno in pensione a 65. I marchettari della medicina invece in genere continuano a lavorare fino all'ultimo respiro

...forse ferquenti poco gli ambienti universitari...

lavoro in una azienda ospedaliera universitaria...
Loggato
Pagine: [1] 2 3   Su
  Stampa  
 
Vai a:  


Copyright 2008-2016 © VFRFlight.net | Cookies and privacy policy

Powered by SMF 1.1.9 | SMF © 2006-2009, Simple Machines LLC
XHTML | CSS | Aero79 design by Bloc