Benvenuto! Accedi o registrati.
News:
Pagine: 1 [2] 3 4 5   Giù
  Stampa  
Autore Topic: Quella strana sensazione quando si vola in montagna...  (Letto 8868 volte)
0 Utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
ClaF
Admin
Super forumista
*
Post: 19.090


coltivatore di VFR-qualcosa


WWW
« Risposta #15 il: 19 Novembre 2008, 22:56:10 »

 Grin Grin Grin
Domani a pranzo ti trovo in porto? Dovrei passare di lì, così mi offri subito la birra  Tongue (passo a trovarti sul serio, per la birra fa niente...;-))

Comunque, per tutti, se avete dubbi tecnici di questo tipo, chiedete nella sezione apposita, così resta come traccia per tutti.
 Smiley
Loggato

ClaF™
"(volare) rimane per me sempre ancora un grande mistero, una passione, un qualcosa di infantile e di irreale." – F. Giaculli
abezzi
Moderatore
Super forumista
*
Post: 10.351



« Risposta #16 il: 19 Novembre 2008, 23:03:43 »

Ti aspetto, ciao
Loggato

Aldo Bezzicheri
South of the Equator
Moremi Air
"Il pessimista si lamenta del vento, l'ottimista aspetta che cambi, il realista orienta le vele"
deltamike
Super forumista
*****
Post: 1.002


315h oltre la TBO. fin qui tutto bene


« Risposta #17 il: 20 Novembre 2008, 00:22:31 »


diciamo che circa il 70% delle 200 ore che volo in delta, le ho fatte in montagna e posso assicurarvi che i momenti in cui mi cago addosso ce ne sono ancora anche adesso...
ragazzi, la montagna non scherza nemmeno presa dal cielo...
Sarà  per la rarefazione dell'aria , o per la resa inferiore dl motore, o per il freddo, o per la difficile interpretazione delle correnti d'aria o per la meteo che spesso e volentieri cambia imprevedibilmente e in pochissimo tempo, oppure per l' apprensione ti pervade quando sotto di te non vedi possibili punti di atterraggio in caso di panne, sta di fatto che la montagna molte volte volte fa veramente paura.
Ora chiedo se anche a voi capita di essersi trovato in momenti in cui ansia e adrenalina si fanno sentire, e se si, in che modo cerca di controllare appunto questi stati.

Loggato

MAGNIfique M-16 914   Pradelle
gianni
Super forumista
*****
Post: 1.734


aviatore di montagna


« Risposta #18 il: 20 Novembre 2008, 13:24:51 »

non sempre le senzazioni di volo in montagna sono le medesime e, anche dopo voli consecutivi, a volte ti viene un senso di disagio specialmente nello scollinare o nei traversoni  a quote elevate, un fatto curioso, almeno per me, è che questo disagio capita maggiormente con velivoli chiusi e quasi mai con velivoli aperti o elicotteri.
Loggato

gianni bonafini
senza campo
bebix
Super forumista
*****
Post: 4.745



« Risposta #19 il: 24 Novembre 2008, 17:33:09 »

Bella cosa i forum (fora al plulare mi fa schifo Grin).
Credevo di essere un cacasotto, perchè per un paio di volte ho detto: "oggi vado sul Cimone" e poi regolarmente trovavo una bella scusa per tornare indietro.
Invece vedo che la mia sensazione di ansia dell'altezza non è solitaria.
Certamente influisce l'abitudine, perchè durante i primi voli con l'istruttore a 500' mi sembrava di essere in aerovia, adesso se non sono almeno a 800' / 1000' sono preoccupato (da noi sono quasi tutte colline e non siamo fuorilegge).
Ho fatto un oretta di volo con l'istruttore recentemente, proprio per impare a volare tra i monti e devo dire che mi è servito abbastanza. Spero che in settimana il tempo bello mi permetta di sorvolare l'Appenino, che è finalmente in versione stagione di sci.
Ciao.
Alberto.
Loggato

Alberto Rametta, P92 E - Aeroclub Pisa LIAT - Campo Volo Puntata
Guamar
Forumista pro
***
Post: 394


BAIA 180255Z 28081G98KT 1600 RA BR OVC012


« Risposta #20 il: 03 Dicembre 2015, 00:03:58 »

Nell'ultimo volo fatto, da Brescia a Belluno, ho volato sui 9000 ft sopra le montagne a Nord di Asiago.
Al ritorno ho provato a fare qualche giro intorno ai monti e, in maniera particolare, al Monte Baldo.
Se avete provato, quando attraversate la "cresta" da Est verso Ovest (a 90° non si dovrebbe, ma il vento era quasi assente), vi ritrovate, dopo pochi secondi, con un "buco" sotto di voi, praticamente di 9000 ft rispetto al Lago di Garda.
La sensazione è di leggera inquietudine o, come ha detto qualcun'altro, "di dita dei piedi strizzate".
Almeno, questa è stata la mia sensazione.
Mi sono accorto che questa inquietudine, o chiamiamola pre-paura, mi passa quando tengo allenato il volo in montagna.
Accade anche a voi?


Non hai idea di come sono felice di leggere quanto hai scritto. Non avevo mai volato a 6500 ft prima dell'altro giorno. Da solo. Un leggera sensazione di disagio che non ho saputo interpretare: come dici tu, non paura, ma un lieve disagio. Se ne é andato da solo dopo la prima decina di minuti in direzione Cavola, da baialupo. Ora, solo la voglia di tornare e di "alzare" gradualmente il tiro.
Loggato

Marco - P92 - Baialupo
Werner
Super forumista
*****
Post: 3.871


nonno S-STOL


« Risposta #21 il: 03 Dicembre 2015, 00:55:28 »

Capita anche a me, se guardo proprio di sotto. L'unica cura è guardare lontano.
Credo sia comune a tutti quelli abituati a volare VDS o comunque schiacciati sotto la TMA di Milano.
A mé succede il contrario. Quando si apre una valle sotto di mé provo una sensazione di sicurezza e di libertá. (meno male che la terra é lontana).
Loggato

a NordEst di LIPB.
Hermes Fly
Super forumista
*****
Post: 1.093


Volatore Apprendista . . . .


WWW
« Risposta #22 il: 03 Dicembre 2015, 01:33:41 »

Anche a me succede che quando sono in alto penso che sono lontano da terra e quindi più sicuro , ricordo i primi voli sulle tre cime di Lavaredo sulle dolomiti dove sono arrivato a 11000ft e non ho avuto nessun problema se non la gioia di quello che vedevo , forse anche perchè eravamo in 3 aerei ; sarà incoscienza ? Ogni tanto sui monti e sul mare penso " il mio aereo non sa cosa c'è sotto :-)   .
L'unico disagio l'ho avuto quando non capivo che le montagne davanti le avrei passate sebbene la mia inesperienza e l'illusione ottica non lo davano a vedere . 
Loggato

Hermes Fly BS03 Cizzago.Kappa 77 Sova I B084 Bellissimo!

Nel volo non esiste l'apparenza , esiste solo la sostanza !
babbonatale
Super forumista
*****
Post: 2.527


Ride well, shoot straight, and speak the truth..


« Risposta #23 il: 03 Dicembre 2015, 02:26:47 »


...volare è bello
ogni tanto mi manca

ma poi passa

 Cheesy
Loggato

babbonatale-Milano-VDS Avanzato-ex PPL ex PPL(H)-CTSW "the Hangar Queen"
OOAVA
Super forumista
*****
Post: 5.138


« Risposta #24 il: 03 Dicembre 2015, 14:08:09 »

devo dire che amo volare in montagna , sopra, a fianco, nelle valli e non ho mai avuto  freddo ai piedi, semmai, una scomoda sensazione durante  lunghi tratti  turbolenti e ansie amplificate in caso di  meteo marginale   . L effetto vuoto/strapiombo    mi  piace particolarmente
a 20min di volo da Sabadell c e la Sierra del Cadí  orientata east west    . alta fra i 7 e gli 8000 ft  su una lunghezza di una decina di KM
 dal lato sud e`una normale montagne con le pendici che salgono gradualmente. dal lato nord e`uno strapiombo  sulla valle sottostante  la cui base e`di circa 3500 ft    un vuoto quindi di 4.000 ft .  Venti permettendo , mi piace  arrivare a   un 200ft sulla vetta  per poi  o buttarmi giu`e perdere  1000 ft di colpo  oppure mantenere il livello e vedere il terreno che sprofonda sotto l aereo.
devo ammettere che è  uno degli " emotional  bonus"   che offro ai  passeggeri che salgono per la prima volta su un AG   Finora e`sempre piaciuto  a tutti.       
Loggato
Ragno
Super forumista
*****
Post: 1.278



« Risposta #25 il: 03 Dicembre 2015, 18:29:18 »

Mi sono accorto che questa inquietudine, o chiamiamola pre-paura, mi passa quando tengo allenato il volo in montagna.
Accade anche a voi?



Soffro di vertigini in modo imbarazzante.
Capita anche a me se "mi faccio sorprendere"
Non è paura del vuoto, è difficoltà a mantenere l'equilibrio quando il riferimento con il terreno cambia.
Mi succede per esempio, se non sono appoggiato al sedile
Mi dicono che succede di più a chi affida l'equilibrio prevalentemente alla vista piuttosto che al sistema otovestibolare.
Loggato

Marco Bulgheroni - Varese
Savannah pinna gialla :-)
ivanit
Super forumista
*****
Post: 1.254



« Risposta #26 il: 03 Dicembre 2015, 19:32:36 »

In alto ma basso   Smiley



un pò + sù




In alto (abbastanza)


Con visione leggermente a strapiombo verso il basso


Io ci volo non rarissimamente e ovviamente inquieta  gironzolare in posti no land safe ma essere in alto nn mi disturba proprio semmai il contrario incluso il passaggio da vicino terreno a "strapiombo" . Mi infastidisce poi certo un passaggio secco in negativo o di decisa turbolenza mentre mia moglie è molto soggetta a manifestare "leggero disagio" ( profondi segni delle unghie in giro x l'abitacolo ) se il volo non è totalmente lineare il che l'ha costretta a mandarmi purtroppo in giro da solo senza un tutor che mi consigli frena ,volta,vai più piano , stai attento là   Cry
Loggato

Ivan Sassi- Rosso 4
S.Donnino Airport Boss - Aopa I 3436
AfricanEagle
Super forumista
*****
Post: 4.796


Happy only when flying


« Risposta #27 il: 03 Dicembre 2015, 20:04:49 »

Confermo, anche io quella leggera sensazione quando non volo da un po' in montagna  Wink
Loggato

I miei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
Werner
Super forumista
*****
Post: 3.871


nonno S-STOL


« Risposta #28 il: 03 Dicembre 2015, 21:33:00 »

Mi sono accorto che questa inquietudine, o chiamiamola pre-paura, mi passa quando tengo allenato il volo in montagna.
Accade anche a voi?



Soffro di vertigini in modo imbarazzante.
Capita anche a me se "mi faccio sorprendere"
Non è paura del vuoto, è difficoltà a mantenere l'equilibrio quando il riferimento con il terreno cambia.
Mi succede per esempio, se non sono appoggiato al sedile
Mi dicono che succede di più a chi affida l'equilibrio prevalentemente alla vista piuttosto che al sistema otovestibolare.


Questo é un criterio per scegliere un tipo di lenti progressive piuttosto che un altro.

Anche variare la correzione di mezza diottria comporta uno spostamento del baricentro rispetto ai piedi di qualche cm. é molto.

In questo senso sei nella norma.

A volte, apposta, chiudo gli occhi, metto in bolla l'aereo con la schiena&culo e poi riapro gli occhi per vedere se ci ho azzeccato.
L'assetto longitudinale invece é piú difficile da sentire.
Loggato

a NordEst di LIPB.
guidobenedetto
Forumista senior
****
Post: 449


mai dire mai, mai dire sempre


WWW
« Risposta #29 il: 04 Dicembre 2015, 09:42:57 »

a me era capitata una sensazione simile in giro per la val d'aosta in elicottero,

non ricordo il luogo preciso, eravamo passati in mezzo all'apertura tra le cime (proprio sopra al sentiero)


per poi buttarci nel canalone subito dietro...




lo scavalcare la parete e trovarsi la valle in discesa in ombra, mi aveva generato un pò l'idea di nulla sotto di colpo...
quel giorno facemmo questo tipo di passaggi tra una valle e l'altra un bel po di volte... alla fine è diventato pure divertente!
Loggato

Pagine: 1 [2] 3 4 5   Su
  Stampa  
 
Vai a:  


Copyright 2008-2016 © VFRFlight.net | Cookies and privacy policy

Powered by SMF 1.1.9 | SMF © 2006-2009, Simple Machines LLC
XHTML | CSS | Aero79 design by Bloc